102° Giro d'Italia

Pinerolo e il ciclismo

Sono tante le storie e le leggende che legano Pinerolo e il suo territorio al ciclismo: oltre al Giro D’Italia la città ha ospitato anche il Tour de France. Inoltre, il Pinerolese offre tante piste ciclabili,  ciclovie e percorsi dedicati a chi desidera muoversi in bicicletta.

102° Giro d’Italia

Il Giro D’Italia è strettamente legato a Pinerolo e al suo territorio. Nel 2019 la città sarà ancora una volta tappa della “Corsa Rosa” il 23 e il 24 maggio. Il 23 maggio, la Cuneo-Pinerolo celebrerà a distanza di 70 anni la leggendaria figura di Fausto Coppi nel suo centenario dalla nascita: proprio nella Cuneo-Pinerolo il Campionissimo al Giro d’Italia 1949, da solo in fuga, inflisse oltre 11 minuti a Gino Bartali. Il Giorno successivo, da Pinerolo il Giro ripartirà per Ceresole Reale. In questa pagina vi forniremo informazioni su eventi e attività legate al Giro, che saranno organizzate dalla Città di Pinerolo.

Il tour de France a Pinerolo

Nella sua storia più che centenaria (la prima edizione risale al 1903) il Tour è già transitato due volte da Pinerolo. Il 23 luglio 1956 la frazione che vide i corridori scendere dal Sestriere, transitare a Pinerolo e approdare allo Stadio Comunale di Torino allo Stadio Comunale fu vinta dal torinese Nino Defilippis, il “Cit” (così lo soprannominò Coppi), scomparso il 13 luglio del 2010. Dieci anni dopo, ancora un passaggio a Pinerolo e la vittoria di un italiano sul traguardo di Torino, con Franco Bitossi. MA è NEL 2011 che il Tour de France è approdato a Pinerolo con una tappa partita dalla città gemellata francese di Gap (capoluogo del Dipartimento delle Hautes Alpes).

Cicloturismo

La rete di piste pinerolesi comprende oltre 750 chilometri di vie ciclabili con ciclovie agevoli e alla portata di tutti. Per un turismo sostenibile e a contatto con la natura, venite a visitare il territorio in bicicletta!